LESIONI COLPOSE: condannato il ristoratore che serve funghi velenosi (Cass. Sez. 4 nr. 19141/2016)



E' responsabile e risponde del reato di lesioni colpose il titolare dell'esercizio che somministra nel suo locale funghi velenosi e di dubbia provenienza.

IL FATTO: la persona offesa, dopo aver mangiato dei funghi presso il ristorante dell'imputato veniva colta da sindrome gastroenterica. La perizia disposta dal Giudice accertava il nesso di causalità tra l'ingestione dei funghi e la patologia. Il Giudice di Pace, quindi, condannava l'imputato per lesioni colpose sull'assunto che il titolare avrebbe acquistato la merce da un fornitore diverso da quello accreditato e l'avrebbe mal conservata. Condanna confermata dal Tribunale in funzione di giudice dell'appello.

IL RICORSO: Il ricorso per Cassazione dell'imputato - che aveva rinunciato alla prescrizione - veniva rigettatto. Secondo la Corte Suprema il Tribunale (come anche il GdP) hanno correttamente accertato la negligenza, l'imprudenza e l'imperizia del titolare sia nel momento dell'acquisto sia nel momento della preparazione e somministrazione dei funghi.

Confermata quindi la condanna oltre al risarcimento dei danni patiti dalla parte civile e alla rifusione delle spese legali sostenute.

Dott.ssa Oriana Genovese

Studio Legale Maisano

Avvocati Penalisti in Bologna

Scarica la sentenza Cass. Sez. 4 nr. 19141/2016


intossicazione funghi 19141/2016

#lesionicolpose

7 visualizzazioni

Hai un problema simile?

I nostri professionisti possono aiutarti.

Contattaci compilando il form. Oppure visita la pagina CONTATTI

Cliccando sul tasto invia dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla Privacy resa ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e Reg. 679/2016 e autorizzo il trattamento dei dati personali secondo l'informativa stessa.

Messaggio inviato correttamente!