Violenza sessuale: è reato la particolare modalità di conclusione del rapporto sessuale imposta dal



La Suprema Corte di Cassazione fa il punto in materia di consenso dei partners durante tutto l’atto sessuale. Imporre qualcosa di non “voluto” costituisce violenza sessuale punibile ai sensi dell’art. 609 bis codice penale.

Anche le modalità di conclusione del rapporto sessuale devono essere volute dal partner non essendo lecito imporne di dichiaratamente osteggiate.

Il consenso, libero e cosciente, deve pertanto permanere durante tutto il rapporto sessuale e le modalità di conclusione dello stesso non possono estrinsecarsi in pratiche manifestamente non volute e rifiutate dal partner.

Avv. Francesco Antonio Maisano

Patrocinante in Cassazione

Studio Legale Maisano

Avvocati Penalisti in Bologna

Scarica la Sentenza in allegato

Cass. Sez. 3a nr. 9221/16


#cassazione #violenzasessuale

1 visualizzazione

Hai un problema simile?

I nostri professionisti possono aiutarti.

Contattaci compilando il form. Oppure visita la pagina CONTATTI

Cliccando sul tasto invia dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla Privacy resa ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e Reg. 679/2016 e autorizzo il trattamento dei dati personali secondo l'informativa stessa.

Messaggio inviato correttamente!